Che cosa sono le danze sacre?

Antiche danze orientali tramandate da maestro a discepolo e riscoperte agli inizi l’900 da George Gurdjieff.

Ispirate alla “esperienza oggettiva”insegnata da Gurdjieff, queste danze sono un mezzo per acquisire maggiore consapevolezza della mente, del corpo e delle emozioni, liberandoci da quegli automatismi inconsapevoli che imprigionano le nostre azioni quotidiane.

Quando si diventa adulti, le nostre azioni quotidiane sono pressoché sempre le stesse e creano in noi delle abitudini che si trasmettono dal corpo alle nostre emozioni fino ad arrivare ai nostri pensieri portando blocchi nel fluire dell’energia. Questi blocchi di energia sono alla base della maggioranza delle malattie e dei malesseri delle persone.

Questi particolari Movimenti ci liberano a poco a poco dagli schemi delle abitudini facendoci venire in contatto direttamente con le nostre potenzialità e il nostro vero Essere.

Hanno una straordinaria capacità di risveglio della coscienza, conferendo maggiore centratura ed equilibrio tra la polarità maschile e femminile che c’è in ognuno di noi, tra emisfero destro e sinistro del nostro cervello.

Diventa sempre più forte la spinta a esplorare noi stessi e fare esperienza del nostro funzionamento, a scoprire che cosa è questa energia che abita in noi e che motiva ogni azione che facciamo.

I Movimenti di Gurdjieff sono una via per armonizzare l’essere umano, farlo evolvere, grazie alle esperienze intense che le persone  vivono, renderlo  consapevole dei conflitti interiori che lo ostacolano nella crescita e portarlo verso l’Unità  superando gradualmente  blocchi psicologici,  squilibri emozionali,  problematiche di relazione con il mondo esterno.

ISTRUTTRICE: Flora Sarzotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.