CrisopeaCD2Crisopea nasce come atto vibratorio svincolato dal tempo.

Crisopea apre un varco attraverso il quale affaccia l’umanità su una Visione: l’espansione della coscienza di ogni individuo dalla condizione mortale a quella immortale, illimitata.
Attraverso un autentico Lavoro su di Sé, l’essere umano letteralmente espande la propria coscienza, elevandola al di sopra dei limiti spazio-temporali e, abbracciandoli, li dissolve iniziando a viverne la Bellezza senza subirne più la coercizione.

Senza rendersene conto, l’uomo comune, vivendo nel tempo e del tempo, è perpetuamente condannato a morte in ogni istante della sua vita. Quale genere di decisioni potrà mai prendere? Quale può essere la portata dei suoi progetti? Può un essere mortale creare qualcosa di immortale?

Crisopea è un atto vibratorio libero dal tempo, il cui successo è legato al fatto che ESISTE e non ai progetti che realizza materialmente. Il suo compimento si esaurisce totalmente nell’Istante Presente e grazie a ciò le decisioni che vengono prese all’interno dell’associazione spesso hanno un respiro che abbraccia lo svolgersi dei secoli futuri e sono impregnate di immortalità.

I principi che stanno alla base di questo atto vibratorio sono i seguenti:

– In verità il tempo non esiste oggettivamente e l’essere umano è prigioniero d’una percezione distorta della realtà che gli procura dolore. Percezione che egli stesso si sforza di creare attraverso il rifiuto dell’Unità, creando un confine che in realtà non esiste.

– Niente viene costruito dal denaro, in quanto il denaro è l’effetto, non la causa. Un grande progetto e una grande idea precedono il denaro, non ne sono la conseguenza. Una buona idea è come un magnete che attira i soldi necessari a realizzarla.

– Maggiore responsabilità, uguale, maggiore potere. Nel momento in cui scegliamo di svolgere un Lavoro su noi stessi, ci prendiamo la totale responsabilità per quanto ci accade e consideriamo il mondo come un nostro riflesso, sul quale proiettiamo il contenuto del nostro inconscio, acquisiamo il potere che spetta di diritto a chi possiede un Io integrato, ossia un’Anima. Smettiamo allora di credere nell’esistenza di fortuna e sfortuna e realizziamo – non solo pensiamo, ma realizziamo – che siamo noi a produrre in ogni istante le circostanze della nostra realtà.

– Le persone e le situazioni del mondo riflettono come uno specchio le ferite emotive non integrate, che costituiscono il contenuto del nostro inconscio. La realtà che ci sta di fronte oggi è dunque una fotografia del nostro passato, rimasto registrato in profondità dentro di noi. Chi vive nel tempo non ha un futuro poiché nel tempo non si vive veramente, ma ci si limita a replicare gli psicodrammi della personalità.

Compito di Crisopea è educare i giovani a questi nuovi principi, affinché l’inganno del mondo non prenda il sopravvento su di loro facendoli sentire in balìa di fortuna e sfortuna. Percepire l’esistenza come un proprio prodotto costituisce un atto rivoluzionario, contro natura; occorre quindi aiutare chi è più giovare a costruire dentro di sé, giorno per giorno, il coraggio di annullare la forza di gravità psicologica che lo trattiene in basso.

Tutte le attività proposte da Crisopea sono impregnate di questa energia, emanata principalmente attraverso i Corsi di Risveglio e la divulgazione dei principi cardine del Lavoro su di Sé.

drago

STATUTO CRISOPEA